Risultati naturali e duraturi nel tempo sono caratteristici della radiofrequenza medica, una tecnica non invasiva che trova il suo impiego sia sul viso sia sul corpo.

Con la radiofrequenza medica gli esperti di LabQuarantadue combattono rughe, cellulite, grasso e lassità cutanea, studiando percorsi personalizzati per ogni paziente.

I benefici

  • Favorisce la produzione di collagene
  • Totalmente indolore
  • Effetto tensore immediato

Gli obiettivi del trattamento

  • Migliorare la tonicità e l’elasticità cutanea
  • Prevenire i segni dell’età
  • Contrastare la lassità dei tessuti

Come funziona la radiofrequenza medica

La radiofrequenza medica sfrutta le proprietà della corrente elettromagnetica ad alta frequenza, che attraverso un manipolo agisce nello strato sottocutaneo.

Gli impulsi elettromagnetici fanno contrarre i tessuti, modificandone le fibre e stimolando la produzione di collagene ed elastina.

In considerazione dell’inestetismo trattato il medico decide se utilizzare una radiofrequenza bipolare o una radiofrequenza unipolare.

La differenza sta principalmente nella profondità d’azione dei 2 trattamenti. La radiofrequenza bipolare agisce a circa 6mm di profondità e grazie all’energia termica combatte le rughe di mani, collo e volto.

La radiofrequenza unipolare invece agisce nel derma a 20-40 mm di profondità. È quindi più indicata per trattamenti corpo, in particolare per riattivare il micro-circolo, eliminare le tossine e ridurre la presenza di cellulite.

La pelle risulta più tonica ed elastica subito dopo il trattamento.

Note per potenziare i risultati

Questo trattamento è completamente indolore e dà il massimo dei risultati quando associato a protocolli nutrizionali e di integrazione alimentare. Si consiglia infatti durante i percorsi di dimagrimento e nei mesi successivi al parto.

Contattaci subito: il primo consulto per comprendere i tuoi inestetismi e valutare il programma da intraprendere è sempre gratuito e senza impegno!