Oggi intervistiamo il Dott. Riccardo Midolo, Medico Chirurgo specializzato in medicina estetica.

Sempre più richiesti, i filler labbra donano labbra simmetriche, più giovani e carnose. Sono ideali per correggere eventuali asimmetrie, ridefinire i contorni, eliminare le rughette del labbro superiore e donare volume quando lo si desidera.
Ma i trattamenti filler non sono tutti uguali e per darti un’idea più precisa di che tipo di filler sono presenti sul mercato e di come le diverse tecniche di iniezione dell’acido ialuronico possano dare risultati differenti abbiamo intervistato Riccardo Midolo, medico chirurgo presso LabQuarantadue, specializzato in medicina estetica.

“Dottore, per chi è indicato il trattamento di filler labbra?”

“I filler labbra sono indicati per chi, a causa della propria fisionomia, ha labbra molto sottili o asimmetriche, perché permettono di ridefinire il contorno delle labbra e anche i volumi. Poi, io li consiglio a donne, ma anche a uomini, che con l’età hanno labbra svuotate, molto secche o presentano il codice a barre, vale a dire che hanno il labbro superiore segnato dalle rughe. Ma sono ideali anche tra le ragazze e i ragazzi che vogliono aumentare il volume delle labbra senza ricorrere a trattamenti chirurgici. I filler sono una valida alternativa perché danno risultati molto belli, naturali e anche reversibili, nel caso qualcuno cambiasse idea.”

Come? I filler alle labbra sono reversibili?”

“Sì, non succede mai in realtà che il paziente ti chieda di eliminare il lavoro, ma volendo l’acido ialuronico iniettato attraverso il filler si può sciogliere con una soluzione fisiologica. In più il trattamento di filler alle labbra non è permanente, ma ha una durata che varia a seconda della concentrazione di acido ialuronico tra i 4 e i 6 mesi. L’acido ialuronico è una sostanza già presente nel corpo e ha un alto potere idratante, quando iniettato nelle labbra le nutre in profondità, riassorbendosi a poco a poco”.

“Quanto fa male fare il filler labbra?”

“Poco. Io direi che è più un fastidio perché prima del trattamento viene applicata una pomata anestetica sulle labbra che minimizza le sensazioni. In più, il trattamento non necessita di tempi di recupero. Il paziente esce dall’ambulatorio con le labbra un po’ più gonfie di quanto lo saranno dopo un paio di giorni, perché comunque sono state fatte delle iniezioni, ma è molto meno traumatico di un intervento chirurgico.”

“ Parlando di diversi tipi di filler, lei come sceglie quello giusto?” 

“La scelta del filler labbra adatto al risultato che si vuole ottenere è uno degli step cruciali per avere un risultato naturale. Diciamo che io valuto ogni paziente singolarmente, offrendo sempre una prima visita gratuita, per avere un’idea precisa non solo del tipo di filler da utilizzare e della tecnica di iniezione più adatta, ma anche per capire davvero il desiderio della persona che richiede il trattamento.

filler labbra milano
Comunque è buona pratica generale prediligere soluzioni con una bassa concentrazione molecolare di acido ialuronico, filler più soft per intenderci, per il contorno labbra o per pazienti con pelli atrofiche; per donare volume, invece, in pazienti giovani in particolare, utilizzo filler con molecole meno sottili.”

“Quali sono le tecniche di iniezione più efficaci?”

“ In realtà non esiste una tecnica di iniezione più efficace, ma diverse tecniche efficaci. Ognuna però è indicata per persone di età diverse e più adatta al risultato che si vuole ottenere. Per esempio in pazienti molto sensibili si può decidere di utilizzare l’ago cannula, che consente di ridefinire il contorno labbra con un solo foro all’angolo della bocca. Oppure per avere un risultato estremamente preciso o accentuare dei dettagli – come l’arco di cupido – è preferibile un paris-lip, che consiste in una serie di iniezioni su tutto il perimetro del labbro con aghi molto sottili. Per il volume a me piace molto la tecnica verticale perché tende a rendere il labbro più estroflesso, come ad accentuarne la curvatura.

Certo il gusto del medico estetico ha un’influenza sul risultato del trattamento filler ed è fondamentale che si incontri con quello del paziente. Io amo i risultati naturali. L’effetto finale che voglio ottenere è donare grazia e armonia all’intero viso. Non voglio che le labbra attirino troppo l’attenzione: se non si considerano le proporzioni e l’unicità del volto, si rischia di avere risultati ridicoli.

“Che consigli darebbe a chi è interessato al trattamento?” 

“Sicuramente di affidarsi ad ambulatori riconosciuti; ti garantirà di avere filler certificati e di qualità. E poi di affidarsi a un medico estetico specializzato in questo tipo di trattamento e di cui condividete il gusto estetico. Diffidate da chi vi prenota il trattamento di filler labbra senza prima un confronto.

In tutti gli ambulatori LabQuarantadue offriamo una prima visita gratuita

Per capire le esigenze del paziente, valutarne la fisionomia e poterlo consigliare sui trattamenti migliori a sua disposizione.