Sapevi che i filler viso non sono tutti uguali? Che non tutti sono certificati e che in base alla sostanza di iniezione e alla loro concentrazione hanno diversa resa e durata?

Scegliere il miglior filler per il proprio viso è innanzi tutto questione di informazione: qui ti spieghiamo bene, ma in termini semplici, cosa ti puoi aspettare dai filler e come scegliere quello giusto per te.

Filler viso, che risultati aspettarsi

I filler viso consistono nell’iniezione di sostanze riempitive per diminuire l’aspetto delle rughe, ripristinare i volumi persi e migliorare l’ovale del viso. Molto meno invasivi rispetto ai più tradizionali interventi chirurgici, ne offrono una valida alternativa.

Danno ottimi risultati nel contrastare l’invecchiamento del volto e possono avere un effetto curativo stimolando la produzione di collagene.

Tra i principali vantaggi offerti dai trattamenti filler:

  • non hanno effetti collaterali
  • non richiedono anestesia o ospitalizzazione
  • offrono risultati visibili e immediati

Tuttavia c’è una distinzione fondamentale da fare quando si parla di filler: a seconda della sostanza iniettata si hanno una durata e un effetto diverso.

Filler Radiesse o un filler all’acido ialuronico?

Quando dovrai scegliere tra i diversi trattamenti viso ti troverai principalmente a scegliere tra i filler all’acido ialuronico o i filler all’idrossiapatite di calcio, come appunto Radiesse.

A seconda della parte da trattare e dell’effetto finale che vorrai ottenere, ti verrà consigliato dal medico un trattamento piuttosto che l’altro.

Per le labbra sono da utilizzare i trattamenti all’acido ialuronico, mentre per la correzione di rughe profonde o per migliorare l’ovale del volto, il contorno mandibolare, il mento e migliorare il volume degli zigomi, il dott. Riccardo Midolo, medico chirurgo specialista in medicina estetica presso LabQuarantadue, spesso raccomanda Radiesse.

Vediamo insieme le specifiche dei trattamenti.

Acido Ialuronico per le labbra

Per una correzione del labbro, sia per aumentare il volume sia per ridefinire i contorni, va utilizzato l’acido ialuronico, che ha proprietà idratanti e dona un risultato più ‘morbido’ rispetto ad un filler Radiesse. La scelta LabQuarantadue è quella di utilizzare un trattamento specifico per le labbra. Questo ci consente di ottenere la massima resa con meno prodotto, limitando al minimo il trauma causato dal trattamento.
I filler labbra all’acido ialuronico donano dei risultati molto naturali e si riassorbono naturalmente dopo circa 3-6 mesi. La loro durata aumenta con l’aumento della concentrazione di acido ialuronico e del numero di volte cui è stato eseguito lo stesso trattamento.

Radiesse un filler performante e innovativo

I trattamenti all’idrossiapatite di calcio sono l’ultimo ritrovato della medicina estetica nell’ambito dei filler viso; tra questi, LabQuarantadue ha scelto Radiesse per performance, durabilità e certificazioni.

I filler Radiesse sono utilizzati per:

  • eliminare le rughe ai lati del naso e della bocca
  • riempire il solco lacrimale
  • aumentare la definizione di mento e mandibola
  • correggere il naso
  • migliorare i volumi degli zigomi

Radiesse offre infatti diversi vantaggi rispetto al più tradizionale acido ialuronico:

  • offre risultati più naturali
  • stimola la rigenerazione cellulare
  • dura più a lungo

Risultati naturali

Radiesse e i filler all’idrossiapatite di calcio in genere ha un effetto tensore donando al viso un aspetto tonifico e disteso. Diversamente dai filler all’acido ialuronico non richiama acqua nei tessuti ed evita perciò un potenziale gonfiore della parte trattata.

I risultati sono quindi anche più naturali e definiti rispetto all’acido ialuronico.

Biostimolazione

Radiesse non serve solo a correggere le rughe e ridefinire i contorni del viso, ma ha anche un alto potere curativo. L’idrossiapatite di calcio funge infatti da biostimolante per la produzione di collagene ed elastina. L’effetto dura a lungo ed ha un effetto curativo per la pelle: il viso apparirà più giovane, luminoso e tonico.

Quanto dura Radiesse?

Radiesse rimane un trattamento completamente riassorbibile, ma la sua durata è nettamente superiore rispetto a quella dell’acido ialuronico: circa 2 anni contro 6 mesi.

Oltre a questo, il trattamento ha una resa superiore e consente con meno prodotto di ottenere una correzione simile a quella di un filler più tradizionale ma con un trauma inferiore per la pelle.

È importante però che Radiesse sia eseguito da un medico specializzato, perché a differenza dell’acido ialuronico, non può essere corretto.

Come accertarsi che un filler sia sicuro

Come abbiamo già detto, i filler sono sostanze iniettate sotto la pelle. Accertarsi che un filler sia certificato è una pratica necessaria per la nostra sicurezza.

Questo ti garantirà che il trattamento viso cui ti stai sottoponendo sia testato e sicuro, e che le sue performance siano dimostrate scientificamente.

Radiesse è certificato dalla Food and Drug Administration (FDA) e dalla comunità europea siglata dal marchio CE.

Quindi, come scelgo il filler giusto?

Abbiamo capito che diversi filler hanno diversa resa e per questo, in base ai risultati che si vogliono ottenere, il medico suggerisce l’uso di un trattamento invece di un altro.

Ciò che è certo è che avere a disposizione i filler migliori e dei professionisti in grado di usarli correttamente è importante se si vogliono avere dei risultati naturali, senza conseguenze per la propria salute.

Per evitare spiacevoli inconvenienti ti raccomandiamo di affidarti solo a medici specializzati in medicina estetica e di rivolgerti a strutture consolidate, come LabQuarantadue, che da quest’anno è anche Centro Medico Di Eccellenza Radiesse.

Se vuoi approfittare del primo consulto gratuito offerto dai nostri ambulatori e valutare con un medico quale trattamento filler è più adatto alle tue esigenze, puoi prenotarlo oggi stesso, senza impegno.